Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Locandina Manifesto del film ''Un giorno speciale''

 

La conferenza stampa è interamente dedicata all'Italia, in un film come Un giorno speciale, che è probabilmente l'embelema della società e gioventù d'oggi. La freschezza e spontaneità dei personaggi, si rivela essere ben presto una verità, i due attori protagonisti dimostrano infatti, sin dall'entrata in sala, di essere dei ragazzi semplici, normali.

A far da cicerone la moderatrice Alessandra De Luca, al suo fianco la sceneggiatrice Giulia Calenda, accanto a lei il timido ma serio Filippo Scicchitano, in centro la regista Francesca Comencini, di seguito Giulia Valentini, la co-protagonista, Daniela Del Priore, altra interprete ed infine il produttore Carlo Degli Espositi.

 

 

Indice

  1. Conferenza Stampa
  2. Download del pressbook
  3. Le nostre opinioni a caldo
  4. Alcuni video della conferenza
  5. Alcuni video della premiere
  6. Commenti ed Opinioni del Pubblico

 

 

1. Conferenza stampa del film ''Un giorno speciale''icona indice


La conferenza stampa di oggi è interamente dedicata all'Italia, in un film come Un giorno speciale, che è probabilmente l'embelema della società e gioventù d'oggi. La freschezza e spontaneità dei personaggi del film, si rivela essere ben presto una verità, i due attori protagonisti dimostrano infatti, sin dall'entrata in sala, di essere dei ragazzi semplici, normali, così come la regista e la sceneggiatrice.

A far da cicerone la moderatrice Alessandra De Luca, al suo fianco la sceneggiatrice Giulia Calenda, accanto a lei il timido, ma serio Filippo Scicchitano, in centro la regista Francesca Comencini, di seguito Giulia Valentini, la co-protagonista, Daniela Del Priore, altra interprete del film ed infine il produttore, Carlo Degli Esposti.

Le domande da parte dei giornalisti non tardono ad arrivare, la prima è rivolta ai due giovani attori, il giornalista si concentra sui loro ruoli e di come essi alla fine si invertano, Gina ritorna nei propri ranghi, mentre il personaggio di Filippo Scicchitano diventa più libertino, ciò che sta a cuore al giornalista è capire come i due interpreti immaginano il futuro dei propri personaggi e il proprio. Il primo a rispondere è il ragazzo, che non si sbilancia e lascia al pubblico la libera interpretazione del finale del film, dicendo che comunque il suo personaggio è secondo lui negativo, perché non fa niente per aiutare e salvare la ragazza. Giulia Valentini, visibilmente emozionata davanti alla sua prima esperienza come attrice, riceve prima degli applausi d'incoraggiamento, poi genuinamente risponde che non sa cosa il futuro le riserverà, vive alla giornata, ribadisce poi che il suo personaggio durante il film tira fuori il suo carattere forte, ma alla fine si rivela debole, perché il sogno che voleva raggiungere, spinta dalla madre, si realizza in parte.

Si passa alla seconda domanda sempre da uno dei giornalisti, che rivolgendosi alla regista e alla sceneggiatrice chiede se i personaggi protagonisti della pellicola siano una sorta di emblema della gioventù d'oggi. Si sofferma poi su una scena in particolare del film: la pioggia che cade sul finestrino del tetto dell'auto e il crepitio che si sente, unico rumore della scena, esso è stato girato in presa diretta o inserito poi? Riprendendo un po' il fiato, il giornalista pone un'ultima domanda a Filippo Scicchitano e chiede se il ruolo sia simile o meno a quello nel film Scialla! (2011).

Risponde in primis la regista riflettendo sui personaggi e dicendo che Gina è la più forte, conduce i giochi durante tutto il film, ma quando ci si inoltra alla fine nel mondo adulto, è Marco a scattare, mentre lei crolla. Il film, dice, gioca proprio su questi cambi di tono, da commedia ad estrema crudezza, ed in generale proprio sui cambiamenti, fenomeno che la regista, essendo madre, ha detto di aver visto molto spesso stando a contatto con le ragazze, esse infatti sono più intraprendenti, ma quando iniziano a diventare donne la situazione si ribalta ed è il maschio a diventare più uomo.

 

Interviene poi la sceneggiatrice dicendo che lo scopo del film era quello di rappresentare due ragazzi normali, non arrivisti, sicuramente perà, non degli emblemi della gioventù. In suo aiuto arriva la regista, che dice di aver comunque tratto la storia dal libro di Claudio Bigagli e di aver cambiato qualcosa, anche se in sostanza la personalità dei protagonisti è rimasta la stessa.

 

Foto conferenza Film Un giorno speciale

 

La moderatrice si impone e chiede al produttore Carlo Degli Esposti di raccontarci un po' l'avventura di questo film indipendente. L'uomo si sofferma proprio sulla novità del non aver voluto finanziamenti esterni, questo per far in modo che Francesca Comencini riuscisse ad essere il più libera possibile, soprattutto con un tema che ci è così vicino. Il fatto è comunque anomalo qui in Italia, ma rappresenta anche un augurio all'industria italiana, perchè nonostante le scelte radicali della regista (girare in sequenza), si è riuscito a creare un buon risultato, merito del quale va anche al direttore della fotografia Luca Bigazzi, che per esempio, è riuscito a girare la scena del ristorante senza far in modo di chiuderlo per le riprese, ha fatto tutto in tranquillità mostrando la realtà più vera.

La parola poi passa a Filippo Scicchitano, che deve ancora rispondere alla sua domanda: com'è stato il passaggio Scialla!-Un giorno speciale? Dice di essere un po' più grande ora, il personaggio del film precedente era simile a lui, questo un po' meno, anche se come dev'essere per un attore, è importante metterci del proprio nel personaggio che si va ad interpretare, lavoro abbastanza semplice essendosi innamorato fin da subito del suo ruolo e della sceneggiatura in generale.

Un giornalista inglese prima si complimenta con Filippo Scicchitano, avendo capito solo ora che è il protagonista di Scialla!, poi chiede alla regista di spiegare l'idea del raccontare la trama in un giorno e di come riesca a creare delle belle immagini mischiando la loro tristezza alla storia. Francesca Comencini si dilunga parlando dell'importanza del tema bellezza nella trama, essa è rappresentata da questa ragazza che insegue il suo sogno e sfrutta questo dono, che sentendo la madre, è un valore da mettere in piazza, come fosse una merce, rischiando però di rovinare quella bellezza iniziale di una ragazza appena sveglia, imbruttendola con il trucco. Belli sono anche i luoghi, sia la periferia con quegli agglomerati di case colorate, che ovviamente la città di Roma. La regista afferma di aver voluto sottolineare l'aspetto visivo, l'estetica del film, proprio per mostrare come negli ultimi anni la bellezza sia diventata qualcosa di ossessivo, portando all'imbruttimento di tutto.

Per quanto riguarda la scelta di ambientare tutto in un giorno, essa è un'idea scaturita da Claudio Bigagli e avallata dalla regista, essendosi affezionata all'argomento già all'epoca della post-produzione de Lo spazio bianco. Francesca Comencini si sentiva in dovere di raccontare fatti della vita del nostro Paese dal punto di vista cinematografico piuttosto che televisivo, riportando al cinema i fatti accaduti e menzionati nei telegiornali. Alla fine di questa risposta così complessa, non sono mancati gli applausi.

La parola è poi ritornata alla moderatrice, che rivolgendosi alla regista, le ha chiesto come abbia trovato Giulia Valentini e se ai provini si siano mai presentate ragazze come Gina. Francesca Comencini ha premesso di essersi avvicinata al progetto grazie all'amica e collaboratrice Carlotta Cerquetti, aiuto-regista del film, insieme hanno fatto volantinaggio e creato un account di posta per cercare dei giovani attori esordienti e non che si presentassero ai provini; un giorno è arrivata Giulia Valentini, dice di essersi trovata bene fin da subito con lei, anche se la ragazza non lascia mai trapelare nessun pensiero: "Ah vabbè" è stata la risposta quando la regista le ha confermato la parte! Dopo questa dichiarazione, scrosci di risate e applausi.

Francesca Comencini suggerisce alla sua giovane esordiente di spiegare a tutti come sono andate le cose durante il provino. Giulia Valentini ha raccontato, che mentre si stava dirigendo al casting, un numero sconosciuto l'ha chiamata, era un uomo che le offriva di fare la modella o attrice, ma di costringerla a darsi a lui per iniziare la carriera, tutto ciò perché si era iscritta ad un portale di annunci via web per trovare lavoro come cameriera e guadagnare qualcosa. Questo fatto che poi ha raccontato al provino le è servito molto e poi è stato inserito anche nella sceneggiatura.

 

 

Foto conferenza Film Un giorno speciale

 

Dopo un'altra serie di applausi, la regista afferma che la quotidianità è la cosa più poetica che esista e che i suoi due attori con la loro grazia siano riusciti a mostrare questa poeticità.

Ricollegandosi a questo, la moderatrice chiede a Francesca Comencini di spiegarle il rapporto che intercorre fra una sceneggiatura ben costruita ed una recitazione genuina come quella dei due giovani interpreti. La regista confessa di essere riuscita bene ad equilibrare le cose, perché durante le cosiddette prove, prima e durante le riprese, ha conosciuto bene i ragazzi e quella confidenza creatasi fra di loro ha reso tutto più naturale, perché «...prima di costruire bisogna decostruire».

Ultima domanda per Giulia Valentini e Filippo Scicchitano da parte della moderatrice: «Che messaggio dareste ai vostri coetanei per invitarli ad andare a vedere il film?». L'attore mette le mani avanti dicendo di non essere un esperto di marketing, ma sicuramente il film è un modo per spronare i giovani, non si devono abbattere nonostante il clima di crisi e l'altro tasso di disoccupazione, ma la pellicola è anche rivolta ai governanti affinché cerchino di far qualcosa per rimediare.

Giulia Valentini, nello specifico, si rivolge alle ragazze, credendo che il film possa dar loro un messaggio: di ragazze come Gina ce ne sono tante, ma è sicuramente meglio fare la donna delle pulizie per tutta la vita piuttosto che vendere il proprio corpo ad uno sconosciuto, che non ti apprezza se non per andare a letto con lui. Confessa poi lei stessa di aver avuto difficoltà nel girare la scena nell'ufficio del parlamentare, sebbene fosse recitazione il terrore si era impadronito di lei.

Altri scrosci di applausi e risate, gli ultimi prima della parola "Fine". Un numero abbastanza cospicuo di giornalisti si accalca al bancone per ricevere qualche autografo e per fare i dovuti complimenti, poi il cast si allontana, trasmettendo a tutti quella freschezza e spensieratezza che li ha contraddistinti.

 

 

 

2. Download del pressbook del film ''Un giorno speciale''icona indice


Volete sapere qualcosa di più riguardo al film ''Un giorno speciale''? Potete qui di seguito scaricare - gratuitamente e con un solo click - il file contenente TUTTI i press book (con interviste, approfondimenti, ecc.) della 69esima Biennale Cinematografica di Venezia del 2012.. 

 

Macro-Pressbook del film ''Spring Breakers'' contenente:

  1. Pressbook del film ''The Reluctant Fundamentalist'' [ENG] del 2012-08-29;
  2. Pressbook del film ''Izmena Betrayal'' [ITA] del 2012-08-30;
  3. Pressbook del film ''Tango Libre'' [ENG] del 2012-08-30;
  4. Pressbook del film ''The Iceman'' [ENG] del 2012-08-30;
  5. Pressbook del film ''At any price'' [ENG] del 2012-08-31;
  6. Pressbook del film ''Tai Chi 0'' [ENG] del 2012-08-31;
  7. Pressbook del film ''The Master'' [ENG] del 2012-09-01;
  8. Pressbook del film ''Den skaldede frisør - Love is all you need'' [ENG] del 2012-09-02;
  9. Pressbook del film ''To the Wonder'' [ITA] del 2012-09-02;
  10. Pressbook del film ''Disconnect'' [ENG] del 2012-09-03;
  11. Pressbook del film ''Pieta'' [ENG] del 2012-09-04;
  12. Pressbook del film ''Spring Breakers'' [ENG] del 2012-09-05;
  13. Pressbook del film ''The Company You Keep'' [ITA] del 2012-09-06;
  14. Pressbook del film ''Kiss of the Damned'' [ENG] del 2012-09-07;
  15. Pressbook del film ''Un giorno speciale'' [ITA] del 2012-09-07;
  16. Pressbook del film ''L'Homme qui rit'' [ENG] del 2012-09-08.

 

 

3. Le nostre opinioni a caldo sul film ''Un giorno speciale''icona indice


Se siete curiosi di sapere le nostre opinioni riguardanti il film ''Un giorno speciale'', potete leggerle qui di seguito.

 

Opinioni a caldo sul film ''Un giorno speciale''

 

 

 

 

4. Alcuni video della conferenza del film ''Un giorno speciale''icona indice


 



 

 

 

 

5. Alcuni video della premiere del film ''Un giorno speciale''icona indice


 



 

 

 

6. COMMENTA la Conferenza Stampa del film ''Un giorno speciale''icona indice


Clicca qui per COMMENTARE
queste Impressioni a caldo del

film ''Un giorno speciale''

icona indice


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.