Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

5. Recensione del film ''007-Skyfall''icona indice


{extravote 1}Dopo 4 anni, ecco la terza avventura della spia meno nascosta del mondo: l'agente 007, targata Daniel Craig.

007-Quantum of Solace è forse meglio dimenticarlo, ed è molto più divertente e avventuroso, dedicarsi al 23° film della serie, direttamente girato dal regista inglese Sam Mendes, che ha saputo dare degno risalto alla fisicità, al noir, all'umorismo nero e al fascino, del Bond in questione.

Come in 007-Casinò Royale, il film inizia con il primo inseguimento fra i tetti (di palazzi...e treni!), questa volta però lo scopo di Bond è quello di portare in salvo un importante drive della NATO, con all'interno un elenco di tutti gli agenti infiltrati nelle organizzazioni terroristiche. 

L'agente MI6, amica e collega di Bond da una vita (''la mammina''), lo guiderà passo passo, finché perderà i contatti con lui e sarà costretta a decretare il fallimento della missione, di Bond poi, più nessuna traccia e non resta che dichiararlo morto.

Non per molto però, perché come apprenderemo, l'hobby di Mr. James Bond è la Resurrezione e quale posto migliore per farlo se non un bel ambiente fatto di alcol, donne e relax: è ancora ad Instanbul, dove l'avevamo lasciato.

Per l'agente 007, nessuna donna però è più importante di M e saputo dell'attentato avvenuto negli uffici dell'Intelligence, si reca immediatamente da lei, sfrattata ed ormai con una pensione da agente segreto. Per difendere l'onore della fidata collega e non potendo rinunciare ad un po' d'azione, Bond si mette a sua disposizione per riprendere servizio, dopo i danni subiti in Turchia.

Nonostante le debolezze fisiche, M lo reintegrerà, affidandone la protezione in termini di apparecchiatura tecnologica e non, al nuovo e giovane Q, che gli fornirà una pistola ultra potente e una radiospia di piccole dimensioni.

Come in un videogame, il nostro eroe ha tutto l'ocorrente per partire ed intraprendere la sua avventura, che lo porta nell'Estremo Oriente, più precisamente a Shanghai.

Compra il DVD o il Blu-Ray del Film

Il fascino esotico dell'ambiente e della bella Sévérine, lo condurranno al terribile nemico di questo capitolo: Mr. Silva, interpretato da uno spagnolo doc, Javier Bardem, versione biondo!

Mr Silva o più semplicemente M, ebbene si, il terribile avversrio è direttamente collegato al passato della vecchia amica di Bond, che alcuni anni prima ad Hong Kong l'aveva consegnato ai cinesi, per aver scoperto alcuni suoi traffici illegali.

Raoul Silva sa qual'è oltre a M, un altro dei punti deboli dell'agente e cioè il genere femminile, Sévérine, la donna che tiene prigioniera sarà il bersaglio mobile che Bond dovrà tentare di schivare per superare uno dei giochi trabocchetto del nemico, ma la posta in palio più importante rimane M, che alla fine della pellicola subirà il colpo più duro: morirà tra le braccia del suo figlioccio, e la vendetta di Bond, riuscito a mettere a K. O. il nemico, sarà quella più amara.

La rinascita è il tema principale, perché, ancora una volta, per onorare il nome della defunta M, Bond rimarrà spia nell'Intelligence, con una nuova assistente, Eve Moneypenny.

La fenice Bond si risolleva dignitosamente dalle ceneri, grazie alla combinazione di importanti sceneggiatori premi Oscar e un altrettanto osannato vincitore, il regista Sam Mendes. Daniel Craig poi, con il suo sguardo freddo e allo stesso tempo magnetico, riesce ad incarnare ancor meglio degli episodi precedenti, il suo ruolo da bastardo con gloria, l'immortale agente segreto che con il suo spirito e la sua compostezza sono la carta vincente per rilanciare il trend.

Nulla dalla togliere alla sempre brava, ma attempata Judi Dench; spicca però, sarà forse per la sua parrucca alla Ken, uno Javier Bardem severo, crudele, che dimostra di saper interpretare anche questi ruoli da bad boy. Brevi, ma significative le partecipazioni di Albert Finney e Ralph Fiennes.

Che dire poi delle Bond Girls, una simil orientale Bérénice Marlohe, che nel ruolo di Sévérine risalta soprattutto per la sua bellezza ed una brava Naomi Harris.

 

Compra il DVD o il Blu-Ray del Film

COMMENTA questa Recensione del film ''007-Skyfall''icona indice


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.



Avatar di admingat
admingat ha risposto alla discussione #375 8 Anni 5 Mesi fa
Ultimamente si sta riacquistando il gusto di creare pellicole cinematografiche piuttosto lunghe (superiore alle due ore) e rendere per tutto questo tempo interessante lo spettacolo è segno del fatto che il film è più che positivo. Molto bella sia la parte iniziale che centrale.. Avrei preferito che si giocasse di più sulla capacità di riscatto di Bond (dopo il suo nuovo gap tecnico-fisico), su pensieri inerenti il fatto che lui venga semplicemente usato come fosse una banale pedina, e soprattutto sul dualismo con l'antagonista Raul Silva. Quest'ultimo, infatti, pur essendo descritto come "grandioso", alterna momenti di vero agente doppio zero (ove agisce da solo ed in maniera spettacolare) a scene di semplice mandante (secondo me da evitare per il ruolo che interpretava). Avrei anche gradito un finale più ad effetto invece che una "fine/morte" così semplice: dopo tutto quel caos, è bastato così poco?! Tutto sommato un film molto positivo, tra i migliori dei vari 007. Gli darei 3,5 stelle su 5. ___ Rispetto ad altri film d'azione con uomini eroici, gli preferisco indubbiamente www.cinema.we-news.com/recensioni-film/i...curo-il-ritorno-film al quale darei senza problemi un 4,25 su 5 stelle (molto più denso di emozioni, mentre è troppo difficile riuscire a immedesimarsi sia in Bond che in Raul Silva).
Avatar di sary_cult
sary_cult ha risposto alla discussione #380 8 Anni 5 Mesi fa
Dopo averlo sentito osannare a destra e a sinistra mi aspettavo molto di più, invece Skyfall per me è il solito film d'azione che si distanzia dagli altri grazie alla meravigliosa regia di Sam Mendes (se la pellicola sarà tra le dieci candidate all'Oscar è solo merito suo).
Daniel Craig continua ad essere inespressivo, invece ho adorato il personaggio di Bardem, è sempre più bravo a passare da un ruolo all'altro!
Divertente, le due ore e passa non le senti, ma pensavo molto meglio.
Avatar di admingat
admingat ha risposto alla discussione #381 8 Anni 5 Mesi fa
Non credi, cara sary_cult, che la sola colonna sonora (con video annesso) e tutto l'intro fino a quando l'hanno sparato, valesse di per sé il costo del biglietto?
Secondo me Daniel Craig dovrebbe imparare - o forse dovrebbero inserire per lui - a dire battute veramente topiche come quelle che, per es., ho sentito ieri sera nel suo predecessore "Agente 007 - Bersaglio mobile" interpretato un ottimo (ormai 54enne se non ricordo male) Roger Moore.
Avatar di sary_cult
sary_cult ha risposto alla discussione #382 8 Anni 5 Mesi fa
Oh sì sì la "sigla" è stata una delle cose migliori dell'intera pellicola! La canzone di Adele ha aiutato molto e l'animazione creata era veramente meravigliosa!
Qualche battuta decente Craig ce l'ha, ma non rimane impressa perché la sua faccia non dà emozioni e quindi la si dimentica.
Avatar di admingat
admingat ha risposto alla discussione #383 8 Anni 5 Mesi fa
Ho trovato comunque Craig migliore qui rispetto ai suoi precedenti film sempre nella veste di James Bond.