Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

5. Recensione del film ''Dark Shadows''icona indice


{extravote 1} Ben tornato Tim Burton, è proprio il caso di dirlo. Dopo il non troppo convincente, anche se divertente, Alice in Wonderland eccoci con Dark Shadow davanti al ritorno del grande regista ai suoi vecchi canoni. Atmosfere cupe, grottesco, risate, personaggi strani tutto ci riporta a quello che siamo abituati a vedere nella filmografia di Tim Burton.

Tempus Fugit, ma non per Barnabas Collins costretto ad una vita da vampiro immortale a causa di un sortilegio della strega Angelique. Il tema, infatti, principale di Dark Shadows è proprio quello del passare del tempo.

Lo scorrere inesorabile degli anni che lascia in rovina la tenuta dei Collins, che invecchia la pelle della professoressa Hoffman, che fa paura sia perché scorre sia perché non lo fa per Barnabas. Una vendetta senza tempo, invece, quella di Angelique dove però Tim Burton ci mostra i segni della sua fragilità rendendola di ceramica, che si rompe nel combattimento finale.

Tempo, quindi, come antagonista principale dell'intera pellicola: per la giovane Carolyn non passa mai e vuole crescere prima del dovuto, per Barnabas è un loop da dove non può uscire ecc.. solo l'amore sembra essere la risposta a tutte questi mali. Un amore ossessivo e malato è quello che prova Angelique che se non può avere l'oggetto del suo desiderio lo distrugge, l'amore della famiglia e degli amici che riesce a sconfiggere qualsiasi cosa, l'amore per la donna che si ama che può distruggere la maledizione anche se non convenzionalmente.

Compra il DVD o il Blu-Ray del Film

Lo scontro di cui accennavo prima, è una delle pagine più belle di questo film, dove riesci ancora a sorprenderti ed ad impaurirti con le statue della tenuta Collins che si animano e poi con una scoperta che lascia tutti a bocca aperta e che non ti aspetti.

Pensavo di essere stufa di vedere Johnny Depp ancora una volta travestito ed, invece, ogni volta mi sorprendo sempre di più delle sue grandiose trasformazioni, dei suoi personaggi particolari, di questo mondo nuovo che riesce a creare assieme a Tim Burton. Eva Green riesce a terrorizzarmi sempre più, quella ragazza ha un dono per interpretare personaggi cattivi, come dimenticarla nella serie Tv Camelot, nei panni di una perfida Morgana. Tutto il resto del cast è funzionale ed ognuno si crea il suo piccolo spazio, forse meno convincente, questa volta, Chloe Grace Moretz che nel fare un' adolescente provocante risulta quasi grottesca, ma stiamo parlando di un film di Tim Burton, quindi non mi stupirei se la cosa fosse voluta.

Dark Shadows è un ritorno alla qualità di Sweeney Todd, è un film che non delude, diverte, affascina.

Ben tornato al grande cinema buon vecchio Tim.

COMMENTA questa Recensione del film ''Dark Shadows''icona indice


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.



Avatar di Alice _cult89
Alice _cult89 ha risposto alla discussione #65 8 Anni 8 Mesi fa
Sempre sensazionale l'interpretazione di Johnny Deep che a fianco a Tim Burton non sbaglia (quasi mai!) un colpo. Bella l'atmosfera e bravo anche tutto il resto del cast, ognuno caratterizzato in modo così variegato. Eva Green la più malefica (fa proprio paura!).