Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 

9. Dicono del Film ''Funeral party''icona indice


Critica Italiana: [1]

  • Paolo D'Agostini de La Repubblica: «[…] Il regista Frank Oz tenta in tutti i modi di rinverdire la tradizione della black comedy, della commedia nera e dell'humour macabro britannico. [...]Anche questo cast è assai brillante ma non riscatta l'aria polverosa del pur gradevole insieme.»
  • Mariarosa Mancuso de Il Foglio: «[...] Frank Oz la butta in farsa, facendoci stramazzare dal ridere [...]. [...] Girato in libertà con un piccolo budget e una vagonata di simpatici attori – in cima a tutti Peter Dinklage, il nano che in “The Station Agent” ereditava una stazioncina dismessa, e faceva innamorare chiunque lo incontrasse – “Funeral Party” non guarda in faccia a nessuno. E a niente. [...].»
  • Antonello Catacchio della rivista Ciak: «(...) Si ride da subito, sin dai titoli di testa (...). (...) non siamo nel territorio della commedia, siamo oltre, verso la farsa che prevede anche il tormentone. Alla fine a essere fatte a pezzi sono le convenzioni, i luoghi comuni, spazzati via con tono irriverente, senza troppo badare alla correttezza.»

 

Critica Estera: [2]

  • Compra il DVD o il Blu-Ray del Film

    Claudia Puig di USA Today del 1 Settembre 2007: «Death at a Funeral may be the funniest movie ever set in such a deadly serious setting.»
  • Roger Ebert del Chicago Sun Times del 17 Agosto 2007: «Death at a Funeral finds its comedy in the peculiar human trait of being most tempted to laugh when we're absolutely not supposed to.»
  • Steven Rea del Philadelphia Inquirer del 16 Agosto 2007: «A well-crafted British farce -- albeit one with an American director, Frank Oz, working the controls - this throwback to the haughty high jinks of vintage Ealing comedies begins with an obvious, but effective, gag.»
  • Lisa Schwarzbaum di Entertainment Weekly del 15 Agosto 2007: «Working with a broad script by Dean Craig, director Frank Oz goes for American-style physicality, marching his players around a country house in which a toilet, alas, plays a big part.»

COMMENTA questa Recensione del film ''Funeral party''icona indice


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.



Avatar di sary_cult
sary_cult ha risposto alla discussione #87 8 Anni 5 Mesi fa
L'umorismo inglese o fa ridere o ti lascia completamente impassibile. Per quanto mi riguarda dipende dal film e soprattutto dagli attori, ma Funeral Party mi ha divertito parecchio e per essere una commedia dalle tinte un po' macabre è davvero ben fatta e, nel suo, allegra.
Avatar di admingat
admingat ha risposto alla discussione #359 8 Anni 2 Mesi fa
Questo film è veramente esilarante. Amo la comicità inglese, sempre così paradossale: passa dal "riso del basso corporeo" alle battute più sottili e sofisticate. Un film secondo me da non perdere, davvero molto dinamico per i tanti personaggi e le tante micro-storie che girano intorno alla trama principale. Non ne rimarrete delusi.