Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

5. Recensione del film ''Gioco di donna''icona indice


{extravote 1}L'amore vince sulla guerra.

È il caso di dire questo, se parliamo di Gioco di donna, una pellicola che dimostra quanto un sentimento forte come l'amore riesca a superare qualsiasi cosa. Sempre ed immancabilmente si ritorna ad amare, perché ciò che si prova per una persona cresce e si radica in noi, nemmeno la lontananza, un conflitto mondiale e il doppio gioco riescono a cancellare questo sentimento.

Lo sanno bene i protagonisti, Gilda è una ragazza che vive appieno la vita, non sopporta la solitudine e allo stesso tempo non cataloga i rapporti che ha con le altre persone (uomini e donne), sembra non voler porre limiti, fare delle scelte ed impegnarsi con qualcuno, prova però amore ed affetto per Guy e Mia, gli unici che riescono a capirla, a comprendere le sue trasgressioni e il suo stile di vita.

Guy dietro quella corazza di buon partito, ragazzo per bene e timido, nasconde un animo coraggioso, passionale e anche trasgressivo, sarà l'unico assieme a Mia, a poter rubare e tenere a sé il cuore di Gilda.

Nei continui viaggi alla ricerca della propria strada, la ragazza avrà solamente Guy a tenerle compagnia, sarà l'unico a tenersi ancora in contatto con lei e così accadrà anche durante il periodo di guerra, le manderà lettere senza mai ricevere una risposta.

Mia è una ragazza spagnola che ha sofferto molto, farebbe qualsiasi cosa per il suo paese e per la sua famiglia ed è per questo che ha deciso di diventare un'infermiera, nonostante debba abbandonare l'amata Gilda, colei che a sua volta le ha offerto un tetto, un lavoro e il proprio amore.

Compra il DVD o il Blu-Ray del Film

In questo menage a trois, i ruoli si ribaltano, le due donne assieme diventano partner, Gilda sembra essere l'uomo, è lei che conduce in pista Mia, la guida nel ballo, è pronta a proteggerla dall'uomo che corteggia e gelosa di quest'ultimo; Guy è incluso in questa relazione ma sembra quasi svoglere un ruolo passivo, trovandosi meglio a contatto solamente con Gilda, vedendo Mia come un'amica.

La passione è l'elemento fondamentale della trama, si insinua fin dall'inizio nella storia di sesso e amore dei protagonisti, regalando scene sensazionali grazie anche all'ottima chimica scaturita fra Stuart Townsend e [Charlize Theron].

Essa inoltre è collegata alla pittura e alla fotografia, questo perché l'arte è lo strumento più adatto per mostrare agli altri le emozioni che proviamo.

La guerra e la morte sono lo specchio della realtà e dell'anima, in essa, quando non si riesce più a mascherare la falsità di ciò che siamo e proviamo, viene a galla il vero sentimento e Gilda stessa ne è la prova.

In punto di morte scrive una straziante lettera a Guy dimostrandogli di averlo amato sempre e per sempre, nonostante quel conflitto li abbia allontanati e lei sia stata costretta a mentire per non farlo uccidere dai nazisti.

[Charlize Theron], Stuart Townsend e Penélope Cruz hanno dato un tono ai loro personaggi, forse il meno forte è proprio l'uomo, un Guy che spesso sembra asservito alla due donne, ma che comunque da la prova di essere uomo

Penélope Cruz ricalca il ruolo di una donna sofferente e coraggiosa allo stesso tempo, mentre [Charlize Theron] forse ostenta troppo la sua bellezza e sensualità, tant'è che ci accorgiamo molto di più della sua bravura negli ultimi minuti del film.

Compra il DVD o il Blu-Ray del Film

COMMENTA questa Recensione del film ''Gioco di donna''icona indice


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.