Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

9. Dicono del Film ''Hugo Cabret''icona indice


Critica Italiana: [1]

  • Alberto Crespi da L'Unità del 3 Febbraio 2012: «Il cuore del film batte su due livelli. Uno è l'amore per Méliès (...) l'altro, assai più personale, è racchiuso nel personaggio di Hugo Cabret (...)Il ragazzo ha un disperato bisogno di affetto, ma è sommerso dalla solitudine: come Scorsese da ragazzo, perso nelle strade di Little Italy e salvato solo dal cinema.»
  • Alessandra Levantesi Kezich da La Stampa del 3 Febbraio 2012: «[...] per chi ama il cinema Hugo Cabret è comunque una festa.»
  • Roberto Nepoti da La Repubblica del 3 Febbraio 2012: «Un po' romanzo di formazione, un po' racconto di avventure, un po' burlesque, un film dove si respira cinema dal primo all'ultimo fotogramma.»
  • Federico Pontiggia da Cinematografo.it del 31 Gennaio 2012: «Hugo Cabret è un capolavoro. Il film più personale di Martin Scorsese [...] C'è di tutto, e di più nel film, in pole-position con 11 nomination agli 84esimi Academy Awards: cinema, meta-cinema, cinema-sogno, sogno-cinema, moviola demiurgica, da "Padreterno", politica degli autori, interazione uomo-macchina, il grande orologiaio, la settima arte orfana di passato, il presente presago di ieri, oggi e domani colto dallo spioncino della cabina di proiezione, la conservazione e l'archivio. E un unico scatto: dietro la macchina fotografica "antidiluviana", c'è lui, Martin Scorsese, a immortalare il suo avo, il suo "analogo" di quasi cent'anni prima, Georges Méliès.»

 

Compra il DVD o il Blu-Ray del Film

Critica Estera: [2]

  • Christy Lemire da Associated Press del 3 Gennaio 2012: «Being a hardcore cinephile (like Scorsese) might add a layer of enjoyment, but it certainly isn't a prerequisite for walking in the door. A sense of wonder, however, is.»
  • J.R. Jones dal Chicago Reader del 1 Dicembre 2011: «Scorsese transforms this innocent tale into an ardent love letter to the cinema and a moving plea for film preservation.»
  • Joe Margenstern dal Wall Street Journal del 28 Novembre 2011: «Thematic potency and cinematic virtuosity -- the production was designed by Dante Ferretti and photographed by Robert Richardson -- can't conceal a deadly inertness at the film's core.»
  • Andrew H' Hehir da Salon.com del 24 Novembre 2011: «I have seen the future of 3-D moviemaking, and it belongs to Martin Scorsese, unlikely as that may sound.»

COMMENTA questa Recensione del film ''Hugo Cabret''icona indice


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.