Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 

9. Dicono del Film ''Ho cercato il tuo nome''icona indice


Critica Italiana: [1]

  • Maurizio Porro de Il corriere della sera del 4 Maggio 2012: «Sarà anche tagliato con l'accetta, manicheo prevedibile ma il melò di Scott Hicks funziona nel richiamo alle lunghe estati calde e alle dolci ali della giovinezza, alla sensualità di Lady Chatterley, al romanticismo da spot.»
  • Carlo Cerofolini del sito ondacinema.it del 4 Maggio 2012: «Classico nello sviluppo della trama e nella centralità dei personaggi, il film doveva essere un altro passo verso la maturità cinematografica della star che lo interpretava: in questo senso la performance di Zac Efron delude perchè la preoccupazione di mostrarsi adulto imprigiona l'attore in una postura perennemente irrigidita e in una recitazione legnosa, in cui il famoso sorriso si trasforma in una seriosità senza luce. Meglio di lui fanno sicuramente i suoi partner, da Taylor Shilling, una Beth dolce e tormentata ma, soprattutto, Jay R. Ferguson in un ruolo come quello del marito geloso, intriso fino all'ultima goccia da un maledettismo funesto e senza speranza, che sembra uscire direttamente da una piece di Tennessee Williams.»
  • Alessia Laudati di Fim.it del 23 Aprile 2012: «Il contesto famigliare, la scelta di includere nel racconto tanti personaggi minori ma ben caratterizzati - i più riusciti sono la zia di Taylor (Blythe Danner) e l’ex marito (Jay R. Ferguson) - farciscono la storia di equilibri più complessi, puro svago durante il viaggio verso qualcosa che già si conosce. Zac Efron troppo cristallizzato nella parte del veterano imperscrutabile, non cambia mai espressione, non ha momenti di disperazione, ma in compenso regala qualche momento piccante. Finalmente qualcuno si comporta da adulto e raccoglie l’invito assolutamente non platonico della natura rigogliosa a riprodursi, dimenticando i terribili fattori D ed M.»

 

Compra il DVD o il Blu-Ray del Film

Critica Estera: [2]

  • Todd McCarthy di The Hollywood Reporter del 17 Aprile 2012: «Despite their inner turmoil, the characters remain bland and superficial, never expressing gut feelings when homilies about destiny and life's little surprises will do. Efron works within such a narrow range of stoical solidity that his real potential is impossible to gauge, while Schilling, who was the one somewhat good thing about last year's Atlas Shrugged—Part 1 (a film conspicuously missing from her Warner Bros. presskit bio) seems constrained as if by contagion.»
  • James Berardinelli di ReelViews del 18 Aprile 2012: «The central love story is well-constructed for what it is; it offers the requisite amount of fantasy with just a miniscule dollop of realism. It's escapism for women and an adequate date flick. Or, to be more succinct, it's a Nicholas Sparks movie.»
  • Roger Ebert del Chicago Sun Times del 19 Aprile 2012: «Nicholas Sparks has a good line in stories like this. They usually involve the triumph of love over adversity, are usually set in beautiful natural settings, usually involve such coincidences as finding a message in a bottle, and usually make me stir restlessly, because such escapism is shameless. Still, credit must be given to a film that delivers the goods, and if you've ever liked a Nicholas Sparks movie, you're likely to enjoy this one.»

Compra il DVD o il Blu-Ray del Film

COMMENTA questa Recensione del film ''Ho cercato il tuo nome''icona indice


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.



Avatar di sary_cult
sary_cult ha risposto alla discussione #91 8 Anni 5 Mesi fa
Visto questo film solamente per la presenza di Zac Efron che io lo trovo, oltre che un gran bel ragazzo, un attore sottovalutato a causa dell'etichetta "High School Musical" che continua a portarsi addosso. In ogni caso il film fa praticamente ridere e non coinvolge a causa della troppa differenza evidente di età tra i due protagonisti. Vedetelo solo se vi piace Zac altrimenti ce ne si può anche dimenticare :)