Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

9. Dicono del Film ''Hannah e le sue sorelle''icona indice


Critica Italiana: [1]

  • Dal Mereghetti 2000: « [...] il regista rinuncia alla tranche de vie e al proprio traboccante autobiografismo per organizzare un vero e proprio racconto cinematografico, sottilmente cechoviano, aperto e concluso allo stesso tempo, dove la figura femminile diventa quanto mai sfaccettata e i tipi lasciano spazio anche ai personaggi. La fotografia di Carlo Di Palma aggiunge corposità al «nuovo realismo» alleniano. Ricchissima e puntuale la colonna sonora, con molte canzoni. [...]»
  • Da Film.tv: «Commedia familiare dall'intrigo complicato ma godibile, con cui Allen aggiunge un altro tassello al suo mosaico newyorkese perennemente in progress. Bella fotografia (Carlo Di Palma) e ottima prova degli attori, in particolare delle tre protagoniste.»
  • Da Segnalazioni cinematografiche: «Il film annovera interpreti prestigiosi, smaliziati e tutti bravi per misura, scioltezza ed eleganza. La colonna sonora è un collage spiritoso, ma ben cucito, che spazia da Bach a Puccini ed a jazz vecchia maniera.»

 

Critica Estera: [2]

  • Compra il DVD o il Blu-Ray del Film

    Dave Kehr del Chicago Reader del 10 Ottobre 2007: «Allen's way of setting himself up as a fount of moral wisdom is as insufferable as ever, but at least the preachiness is alleviated by some genuine wit.»
  • Dalla rivista Variety del 10 Ottobre 2007: «One of Woody Allen's great films. Indeed, he makes nary a misstep from beginning to end in charting the amorous affiliations of three sisters and their men over a two-year period.»
  • Vincent Canby del New York Times del 20 Maggio 2003: «A dramatic comedy not quite like any other, and one that sets new standards for Mr. Allen as well as for all American movie makers.»
  • Roger Ebert del Chicago Sun Times del 1 Gennaio 2000: «Allen's writing and directing style is so strong and assured in this film that the actual filmmaking itself becomes a narrative voice, just as we sense Henry James behind all of his novels, or William Faulkner or Iris Murdoch behind theirs.»

COMMENTA questa Recensione del film ''Hannah e le sue sorelle''icona indice


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.



Avatar di admingat
admingat ha risposto alla discussione #350 8 Anni 2 Mesi fa
Woody Allen è sempre lui. Un film piacevolissimo da guardare e da riguardare. I dialoghi, le interpretazioni, gli intrecci delle più svariate storie che alla fine arrivano sempre ad incrociarsi. Un film davvero da non perdere persino se lo si guarda nel 2015.