Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

5. Recensione del film ''I Tenenbaum''icona indice


{extravote 1}Una famiglia diversa dalle altre, componenti della famiglia un po' strani, casa ammobiliata e tinteggiata con un colore fin troppo vivace, tonnellate di libri, giochi e quadri, taxi scassati, archeologi cittadini e cimiteri, una descrizione scompigliata per un film che lo è molto di più!

I Tenenbaum, capitanati dal loro capofamiglia Royal, appaiano sopra le righe, normali nella loro vita così piena di stranezze: Chris fin dall'età di dodici anni dimostra di avere grandi doti intellettive, è dotato di un genio assoluto per la matematica e l'economia e come si verrà a sapere più tardi sarà il padre stesso ad approfittarne, spinto come al solito ad “usufruire” delle persone piuttosto che amarle.

Margot si rivela fin da piccola una personcina molto strana, è stata adottata legalmente dai Tenenbaum e vive nel suo mondo fatto di storie, fantasia ed ama scrivere ed inventarsi spettacoli grotteschi, sembra essere uscita da un film di Tim Burton, essendo mono-espressiva, sempre truccata con un eyeliner nero che le contorna gli occhi e dei vestiti a righe intercambiabili; Royal è sincero con lei e dopo uno dei suoi primi spettacoli adolescenziali le dice che non le è piaciuta affatto la rappresentazione.

Richie è il più piccolo, da sempre amante dello sport e da grande abile tennista, spinto dal padre ad intraprendere quella carriera non sembra esserne cosi soddisfatto, piuttosto, stressato.

I tre si ritrovano insieme sotto lo stesso tempo dopo più di una decina d'anni è il motivo è proprio il loro padre, che rivela loro di avere un cancro al fegato e sei settimane di vita.

Compra il DVD o il Blu-Ray del Film

Tutti sembrano prodigarsi pronti ad accoglierlo, la prima è proprio la stessa ex moglie che sembra volerlo perdonare in punto di morte, mentre Chris è il più schivo, il più ferito dei tre che non lo vorrebbe nemmeno in casa.

L'unico ad essere completamente al suo servizio è Richie, dimostrando il suo lato sensibile e standogli vicino.

L'uomo si rivelerà ancora una volta un grande approfittatore, stabilendosi in casa solo a causa di alcuni problemi finanziari; una volta resosi conto di ciò che invece sta perdendo veramente (Richie tenta di suicidarsi, Chris non vuole che esca con i suoi nipotini e Margot che non lo considera suo padre) farà di tutto per riuscire ad aggiustare le cose.

Tutto si sistema, tutto ritorna alla normalità, il finale è proprio questo, un lieto “The And” che dimostra come questa famiglia così stravagante, multicolor e anticonformista, sia in verità una famiglia come le altre, che deve affrontare i problemi quotidiani e scontrarsi per poi riappacificarsi.

Un film che si potrebbe definire indie, anni '70, essendo ambientato in quell'epoca, grottesco e solo in apparenza un po' superficiale; il cast di tutto rispetto è composto da attori del calibro di Gene Hackman, formidabile e scaltro capofamiglia, una Anjelica Houston che risalta poco ma dimostra che dopo La famiglia Addams riesce ancora ad interpretare il ruolo di madre; Gwyneth Paltrow è mirabile nella sua interpretazione così malinconica e passiva; Ben Stiller rimane il classico Ben Stiller senza sforzarsi troppo; i fratelli Wilson invece, appaiono per ciò che consanguineamente sono e ciò fratelli, nonostante Luke forse, dimostri di essere un tantino più bravo.

Compra il DVD o il Blu-Ray del Film

COMMENTA questa Recensione del film ''I Tenenbaum''icona indice


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.



Avatar di scarabello
scarabello ha risposto alla discussione #536 8 Anni 2 Settimane fa
in questo film si evidenziano tutte le doti comiche del grande Gene Hackman... un film suigeneriis, di un'ironia tutta particolare, che utilizza gli stereotipi della grande famiglia per mettere in risalto le diverse caratterizzazioni dei personaggi, ciascuno a modo proprio sapientemente strutturato. consigliatissimo per una serata di risate.