Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

5. Recensione del film ''Una famiglia all'improvviso''icona indice


{extravote 1}Un disastro, la pellicola, la storia, gli attori e chi più né ha più né metta!

Certo non è bello esordire così parlando di un film, ma Una famiglia all'improvviso spinge critici e spettatori a non pensare ad altro. La sceneggiatura sa proprio di già visto e parlato.

Due fratellastri che non si conoscono, alla morte del padre, un famoso produttore discografico, entrano in contatto, lui Sam, sa chi è lei, Frankie, ma lei è ignara dell'esistenza del fratello. La situazione poi si complica perché colei che dovrebbe essere sua sorella si innamora di un uomo che non vede e sa che è un suo parente diretto e il patatrack è inevitabile.

Tutto ciò lo si capisce già dopo dieci minuti dall'inizio del film, in cui un affascinante e scorbutico Chris Pine potrebbe anche fare breccia nel cuore del pubblico femminile, ma appena avviene l'incontro con Elizabeth Banks (Frankie) e il suo figlioletto dispotico, tutto assume i contorni del già visto, di una storia d'amore impossibile che non ha alla fine ne capo ne coda, perché ciò che manca è anche la chimica fra di loro.

Per non parlare poi della presenza poco utile di Olivia Wilde, che ha decisamente sbagliato film, perché sebbene il suo personaggio alla fine della storia riscopre l'importanza degli affetti, poco influenza l'intera pellicola.

Michelle Pfeiffer incarna il ruolo di madre di Sam, ma la sua credibilità sembra cadere sin dall'inizio.

Accoglie il figlio in casa subito dopo il funerale al quale non ha partecipato (causa problemi tecnici al check-in dell'aeroporto) e, dopo averlo schiaffeggiato, esordisce con la frase: ''E' un piacere averti qui.''

Compra il DVD o il Blu-Ray del Film

Impossibile non guardarsi intorno e rimanere stupiti, ridere e girare la testa da un'altra parte.

Ovviamente non è questo l'esito sperato e sicuramente il ritmo del film, per nulla accelerato né lontanamente moderato, bensì molto lento, aumentano l'effetto che questo film sia purtroppo mal riuscito.

Dispiace soprattutto per i protagonisti, attori che hanno meritato e meritano successo, ma che evidentemente hanno proprio sbagliato progetto.

E' anche vero che qualcosa di buono c'è, come la tematica principale, l'opposizione fra razionalità economica e sentimenti, ma putroppo sembrano un po' disperdersi.

Una famiglia all'improvviso è in sostanza un dramma familiare che lascia perplessi, fa riflettere un po', senza però toccare più di tanto lo spettatore, lasciandolo inebetito dalla mancanza di un risultato finale soddisfacente.

Peccato!

 

Compra il DVD o il Blu-Ray del Film

COMMENTA questa Recensione del film ''Una famiglia all'improvviso''icona indice


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.