Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

5. Recensione del film ''Un Natale da Charlie Brown''icona indice


{extravote 1}Un Natale da Charlie Brown è il primo speciale animato che vede protagonisti i Peanuts.

Non mancano ovviamente le riflessioni da adulti che hanno caraterizzato le strisce di Schultz.

Fin da subito moltissimi di noi si possono rivedere in Charlie Brown che dice di non sentire lo spirito del Natale, di aver decorato l'albero, preparato i regali, spedito le lettere d'auguri, ma niente riesce a farlo sentire natalizio. Quanti di noi si sono sentiti come lui in questi anni? Sicuro moltissimi, abbiamo fatto tutto quello che la società ci ha insegnato a fare per il periodo delle feste, ma se fosse stato per noi sarebbe stato un periodo come un altro. Certo c'è Linus che ricorda a Charlie che lui è l'unica persona che conosce che riesce a rendere un periodo felice come quello del Natale e trasformarlo in un problema... se sapesse che non è sicuramente l'unico!

Non gli interessa il Natale, ma poi soffre a non ricevere letterine d'auguri: Charlie è un controsenso vivente, ma lo si ama proprio per questo perché è la persona più simile ad ognuno di noi che possiamo trovare nel mondo Peanuts. Che ha bisogno di un psicologo anche nel momento più felice dell'anno (che per molti può essere il più triste) perché ha paura di tutto.

La soluzione per la sua felicità ce l'ha Lucy: ha bisogno di essere coinvolto in un progetto natalizio come essere il regista della recita di Natale.

Essere infelici a Natale sembra una cosa comune, ma soggettiva.

Per esempio, anche Lucy è infelice perché riceve un sacco di stupidi giocattoli invece di una villa che tanto desidera!

Compra il DVD o il Blu-Ray del Film

E' solo una questione di prospettive.

Anche nella recita natalizia però i problemi per Charlie Brown non sembrano diminuire: nessuno lo ascolta, tutti voglio fare la prima donna e tutto diventa dimostrarsi bravi e belli, del Natale nessuno si ricorda più.

Qual'è, quindi, il vero significato del Natale?

Correre per negozi, stressarsi, per il regalo perfetto che poi magari verrà riciclato, ricevere e scrivere lettere d'auguri da persone che magari non ricordiamo nemmeno più quando le abbiamo incontrate, farci rimbecillire dalle pubblicità che ci spingono a comprare di tutto? No, Natale è prendere un albero che nessuno prenderebbe e dargli la possibilità di essere un albero di Natale, di essere addobbato e di donare felicità nella casa in cui verrà messo. Ovviamente questo ha tutto un significato metaforico sul donarsi alla persone, sullo stare accanto a chi ha più bisogno.

Charlie Brown si sente sempre solo, ma in realtà è ognuno di noi, perché riflette le paure e le angosce di tutta la popolazione umana, dando però ad ognuno di noi la speranza che qualcosa di bello possa sempre accadere.

COMMENTA questa Recensione del film ''Un Natale da Charlie Brown''icona indice


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.