Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

5. Recensione del film ''Yattaman - Il film''icona indice


{extravote 1}Tratto dall'omonimo anime giapponese della fine degli anni '70, Yattaman - il film si presenta come la commistione delle vecchie serie anni '90 con i cartoni animati storici che hanno popolato l'infanzia di ognuno di noi.

Per chi come me è cresciuto in quell'epoca a pane, cartoni animati e Power Rangers, questo film sembra un tuffo nel passato che, se per un lato rende piacevole la visione per i nostalgici, dall'altro fa risultare la pellicola di un'assurdita quasi inspiegabile.

Fin da subito capiamo di trovarci davanti ad un film diverso dai soliti, concepito come serie Tv dove si inizia subito entrando nel bel mezzo dell'azione, senza conoscere nulla né dei personaggi, nè dello scontro in atto. Solo uno volta conclusosi, in una sorta di "nelle puntate precedenti'', una voce fuori campo ci racconta gli antefatti e chi sono i protagonisti.

Ed ecco allora il trio di cattivoni, che risultano più simpatici e attivi dei buoni, e che ricordano il Team Rocket dei Pokemon, per i quali ogni missione si trasforma in un annunciato fallimento.

Gli Yattaman sono una sorta di Kick-ass e Hit Girl, ma molto meno caratterizzati psicologicamente.

Il film si sviluppa come se fosse un insieme di episodi di qualche serie messi insieme, dove i cattivi immancabilmente irrompono, con le loro mirabolanti invenzioni, nel bel mezzo della missione dei buoni cercando di sabotarla inutilmente.

Purtroppo una struttura del genere risulta poco convincente e solida per una pellicola di dure ore che, invece di divertire, a tratti annoia con momenti esilaranti che ti fanno solo venir voglia di spegnere il televisore.

Compra il DVD o il Blu-Ray del Film

Il problema, ma che per altri potrebbe essere il punto di forza, sta nel fatto che Takashi Miike non si discosta dal cartone animato da cui è tratto il film, dandogli quel qualcosa in più rispetto a quello che già viveva beatamente su carta. Non riesce in quello che, invece, è riuscito a fare benissimo Matthew Vaughn con il suo ''*Kick-Ass*'', trasformando la graphic novel in qualcosa di diverso per il grande schermo.

Yattaman si fatica poi a categorizzare in un genere specifico: non è una parodia, anche se può far concorrenza a film come Superhero o Epic Movie, non è un film sui supereroi in senso stretto, non c'è un crimine da combattere, ma solo quel trio che alla fine prendi in simpatia, non è un fantasy e non è uno sci-fi nonostante i robot antropomorfizzati.

Il regista cerca anche di trattare il tema della realizzazione dei propri sogn, ma lo fa in maniera troppo superficiale per coinvolgere realmente lo spettatore.

I modi in cui Shinichi nel precedete ''*Zebraman*'' (sempre di Takashi Miike), tentava di diventare qualcuno vestendo i panni del supereroe della sua infanzia, sono qui anni luce dall'essere realizzati, lanciando troppo spesso un occhio al cartone da cui è tratto. Sembra, forse volutamente, incatenato dal modello, incapace di uscirne e farne qualcosa di suo che diventi un piccolo cult per appassionati e non.

Se non fosse per qualche battuta con annesse parolacce o riferimenti sessuali, questo sarebbe un film che potrebbe sicuramente divertire la fascia d'età 10-14 anni, abituati con i cartoni animati.

E forse è questo il problema di noi adulti: ci siamo dimenticati di come ci si divertiva guardando l'animazione in tvm accettando qualsiasi assurdità, probabilmente dovrei rivedere Yattaman - il film calandomi in quella mentalità, accettando senza pretese o aspettative lo spettacolo che mi si pone davanti.

Compra il DVD o il Blu-Ray del Film

COMMENTA questa Recensione del film ''Yattaman - Il film''icona indice


«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.